+39 0141 904927

+39 339 1873699

ARMENIA E GEORGIA, Viaggio nel Caucaso

Viaggio di Gruppo, Partenze garantite
Destinazione: Armenia, Georgia Durata: 11 giorni Prezzo da: 1.570 €
Prima partenza: Lunedì, 10 Aprile 2017 Ultima partenza: Sabato, 23 Settembre 2017 Stagione: ESTATE 2017
  • Georgia ed Armenia sono due dei più antichi paesi cristiani. Situati sul crocevia di due grandi civiltà – tra Europa e Asia, armoniosamente riflettono il mix nella loro cultura e nella vita di tutti i giorni. La Georgia e l’Armenia accolgono chi li visita con la loro ospitalità e la loro storia antica. Entrambi i paesi sono diventati cristiani nella prima metà del IV secolo, sebbene il cristianesimo venisse predicato fin dal primo secolo.

  • Partenza garantita, con guida parlante italiano: minimo 2 partecipanti
    10 aprile 2017
    14 maggio 2017
    27 maggio 2017
    24 giugno 2017
    15 luglio 2017
    19 agosto 2017
    2, 23 settembre 2017

  • Giorno 1: Italia/Tbilisi

    Ritrovo di Sig.ri Partecipanti direttamente all’aeroporto e partenza con voli, via Europa, per Tbilisi.

    Giorno 2: Tbilisi

    Arrivo a Tbilisi in primissima mattinata. Questo giorno è completamente dedicato alla visita della capitale della Georgia – Tbilisi. Il programma comprende la Città Vecchia e la Città Nuova. La città vi offre una grande varietà di curiosità, la maggior parte delle quali sono antiche. Tutti i posti che meritano interesse nella Città Vecchia si trovano molto vicini l’uno all’altro, entro un giro di alcuni minuti. Iniziamo la nostra visita da Tbilisi Vecchia con la Cattedrale di Sioni (VII sec). Saliamo al colle per visitare la Fortezza di Narikala (IV sec), una delle fortificazioni più vecchie della città, poi arriviamo alle Terme Sulfuree con le cupole costruite con i mattoni. Passeggiata lungo il Corso Rustaveli, con la visita del Museo Nazionale. Cena in ristorante tradizionale e pernottamento.

    Giorno 3: Tbilisi/ Mtskheta/ Kutaisi ed il “vello d’oro”

    Prima colazione in albergo. La mattina partiamo verso l’occidente per visitare la capitale antica ed il centro religioso della Georgia – Mtskheta ed i suoi monumenti storici, il Monastero di Jvari e la Cattedrale di Svetitskhoveli entrambi patrimonio mondiale Unesco. Visitiamo gli scavi archeologici con le rovine dei palazzi reali, bagni Romani, le tombe dei nobili e governanti del periodo A.C. Viaggiamo attraverso la terra del Vello d’oro, nella provincia di Imereti nella Georgia Occidentale. Lungo la strada visitiamo anche il mercato della ceramica prima di arrivare a Kutaisi, la seconda città più grande nel paese ma nei tempi antichi famosa per custodire il “Vello d’oro”. Cena e pernottamento in guesthouse.

    Giorno 4: Kutaisi/ Gelati /Gori/Uplitsikhe/Tbilisi

    Prima colazione in albergo. In mattinata visita di Kutaisi, la seconda città della Georgia, con il Monastero e l‟Accademia di Gelati del XII secolo, importante sito UNESCO. Partenza per la città di Gori, cuore della Regione di Kartli. Percorrendo la Via della Seta visitiamo la Città Scavata nella Roccia di Uplistsikhe (I millennio a.C.). E’ un antico complesso con le dimore, i mercati, le cantine per il vino, i forni e la chiesa costruita sulla roccia ed anche il teatro. La sera arrivo a Tbilisi. Cena. Pernottamento.

    Giorno 5: Tbilisi

    Prima colazione in albergo. Giornata libera in città.
    Escursione facoltativa: Tbilisi – Sighnaghi – Velistsikhe – Gavazi – Tsinandali – Tbilisi. In mattinata partenza verso la Regione di Kakheti, regione vinicola della Georgia, il cui nome è associato al buon vino e all’ospitalità eccezionale. Qui le montagne del Gran Caucaso si confrontano con paesaggi di prati fertili. Visitiamo la cittadina fortificata di Sighnaghi sorta su una collina che domina la valle di Alazani ed è circondata da una cinta muraria con 23 torri costruite dal Re Erekle II per proteggere la zona dalle incursioni dei Lezghiniani. La città è riuscita a conservare l’aspetto originale ed offre ai visitatori splendidi panorami sui monti del Gran Caucaso.  Vedremo piccole case con tetti di tegole e balconi decorati. Dopo la degustazione di vino in una cantina locale, trasferimento nel villaggio per un pranzo ospiti degli abitanti del luogo. Proseguimento verso Tsinandali per visitare il bellissimo complesso dei duchi Georgiani del XIX secolo e degustare un bicchiere di vino. Rientro a Tbilisi. Pernottamento in albergo.

    Giorno 6: Tbilisi

    Prima colazione in albergo. Giornata libera in città.
    Escursione facoltativa: Tbilisi – Kazbegi – Tbilisi. Partenza lungo la Grande Strada Militare Georgiana; per la strada visitiamo il Complesso di Ananuri (XVII sec). La scena è molto pittoresca e la strada sale verso i monti del Caucaso. Una bellissima strada porta da Gudauri lungo il fiume Tergi sino a Kazbegi, la città principale nella regione. Da Kazbegi una salita tranquilla di un’ora e mezza (circa 4/5 km) per valli magnifiche e boschi stupendi conduce alla chiesa della Trinità di Gergeti, a 2170 m. Rientro a Tbilisi. Pernottamento.

    Giorno 7: Tbilisi/ Sadakhlo(Frontiera)/ Akhtala/Haghpat/Dilijan

    Prima colazione in albergo. Partenza di prima mattina. Arrivo al confine armeno-georgiano di Bagratascen (verso le 10:00). Formalità doganali, cambio dell’autopullman e guida. Continuazione del tour nella regione di Lori nel Nord dell’Armenia. Si visiteranno oggi la chiesa fortificata di Akhtala, eccezionale per i suoi affreschi originali del Medioevo, rappresentanti scene sacre ed il monastero di Haghpat, grande complesso spirituale e culturale, unico per la sua scuola delle miniature. Dopo il pranzo, attraversando la gola del fiume Debed, si arriva Dilijan (regione di Tavush), città verde, ricca di terme naturali e di montagne boscose, definita dagli stranieri,” Piccola Svizzera Armena”. Sistemazione albergo, cena, pernottamento.

    Giorno 8: Dilijan/ lago Sevan/ Garni/ Geghard / Yerevan

    Prima colazione in albergo. In mattinata partenza verso la regina blu dell’Altopiano armeno, il Sevan, lago di origine vulcanica (1.900 s.l.m., regione di Ghegharquniq). Visita del monastero di Sevanavanq, eretto sulla penisola del lago (originariamente un’isola), fondato dalla principessa Mariam alla fine del IX secolo. A seguire ci si dirige verso la regione di Kotaiq con arrivo al villaggio di Garni per la visita del suo tempio omonimo, dedicato a Mitra – Dio del sole, costruito su un suggestivo promontorio, circondato dalla gola di Gheghardadzor, spettacolare per il suo basalto a forma di canne d’organo, chiamato dagli Armeni “La sinfonia delle pietre”, inserito nel patrimonio dell’Unesco come bellezza naturale. Pranzo in famiglia a Garni con la dimostrazione della preparazione del pane nazionale “lavash”, cotto e purificato nel ‟tonir‟, forno scavato sottoterra con l’interno di terracotta. Proseguimento del tour con l’ingresso al “mondo della spiritualità”: il monastero di Gheghardavanq (‟monastero della lancia”), esempio unico per le sue due chiese scavate interamente nella roccia.
    Possibilità di prendere parte ad una gita in barca sul lago di Sevan (mezz’ora) con un supplemento, da pagare in loco.
    Possibilità di ascoltare il coro tradizionale (canti religiosi) nel suggestivo monastero di Gheghardavanq con un supplemento, da pagare in loco.
    Sistemazione albergo a Yerevan, cena libera, pernottamento.

    Giorno 9: Yerevan/ Edjmiatsin/ Zvartnots / Yerevan

    Prima colazione in albergo. In mattina visita panoramica della capitale con la Piazza della Repubblica, l’unica via pedonale di Yerevan, la gigantesca statua di ‟Madre Armenia”, il monumento ‟Cascade”, il Palazzo Presidenziale, il Parlamento, il teatro nazionale, ecc. Visita guidata al museo di Matenadaran, istituto di ricerca dei manoscritti antichi, al Tsitsernakaberd, memoriale dedicato alle vittime del Genocidio Armeno. Nel pomeriggio si parte alla scoperta della città santa di Edjmiatsin dove fu costruita la prima chiesa cristiana e dove batte il cuore della chiesa armena nella residenza del suo catolicos. Oltre alla chiesa madre si visiteranno il museo di Edjmiatsin (con una ricca esposizione tra cui merita una particolare attenzione la lancia che trafisse il costato di Gesù durante la crocifissione), la chiesa della Santa Hripsime che spicca per la sua architettura ed i ruderi della cattedrale di Zvartnots, capolavoro dell’architettura armena religiosa e sito dell’Unesco. Rientro a Yerevan. Cena libera. Pernottamento in albergo.

    Giorno 10: Yerevan (giornata libera)

    Prima colazione in albergo. Giornata libera in città.
    Escursione facoltativa: Yerevan – Khor Virap – Noravanq – Yerevan. Partenza in direzione della regione dell’Ararat, sulle pendici della pianura omonima, dominata dal monte leggendario su quale scese l’Arca di Noè dopo il diluvio universale. Visita al monastero di Khor Virap (letteralmente “fossa profonda”), legato strettamente alla vita di San Gregorio l’Illuminatore (Gregorio Armeno, Gregorio di Cesarea) il quale, dopo l’adozione al Cristianesimo come religione di stato nel 301, diventò il primo Catolicos di tutti gli Armeni (catolicos – capo supremo della chiesa armena apostolica). Dal monastero si gode una splendida vista sul monte di Ararat e su tutta la pianura sottostante. Prima della visita al complesso, guardando la montagna sacra e esprimendo mentalmente un desiderio, si avrà la possibilità di liberare le colombe (una tradizione antica che seguì anche Papa Francesco durante la sua visita in Armenia). Proseguimento verso la regione di Vayots Dzor. Attraversando la pittoresca gola di Amaghu si arriva alla perfezione della natura e dell’architettura, con il monastero di Noravanq dove, tra le diverse sculture medievali, il famoso architetto Momik “ebbe il coraggio” di raffigurare Dio Padre in forme umane, unico esempio in tutta l’Armenia. Pranzo in una famiglia ad Areni con degustazione di vino locale. Rientro a Yerevan. Possibilità di visitare la distilleria di Ararat con degustazione del pregiatissimo cognac/brandy armeno (in supplemento). Pernottamento.

    Giorno 11: Yerevan/Italia

    Prima colazione in albergo.Trasferimento in aeroporto e partenza con voli di linea via Europa, per l’Italia.

  • Le quote, per persona
    Da Milano con Lufthansa

      In doppia In Singola
    Tutte le partenze 2017
    1.570,00 2.000,00
    Assicurazione annullamento, medico e bagaglio: da € 50,00 per persona
    Spese apertura pratica: € 45,00 per persona/adulti - € 20,00 per persona/bambini
    Tasse aeroportuali (soggette a riconferma): per persona/da Milano - € 230,00
    Altre città di partenza e compagnie aeree: su richiesta
     trasferimento privato a Tbilisi dall’aeroporto all’hotel: € 39,00 per persona
    Escursioni Facoltative (opzionali, in supplemento): escursione nella regione di Kakheti il 5°giorno € 156,00; escursione a Kazbegi il 6°giorno € 143,00; escursione nella regione di Khor Virap/Noravank il 10° giorno € 156,00; per persona
    Upgrade sistemazione hotel (opzionale, in supplemento): hotel 3* “Argo Boutique” a Kutaisi, in doppia € 39,00; hotel 3* Argo Boutique a Kutaisi in singola € 65,00; per persona

    LE SISTEMAZIONI PREVISTE DURANTE IL TOUR 
    Tbilisi –> Astoria Tbilisi 4* o similare
    Kutaisi –> guesthouse
    Yerevan –> Hotel Barsam Suite 3* o Royal Plaza Boutique Hotel o similare, entrambi con posizione centrale
    Dilijan –> Hotel Dilijan Resort 4*

    Le quote comprendono

    • voli di linea LUFTHANSA Milano/Tiblisi, Yerevan/Milano in classe turistica
    • franchigia bagaglio 20 kg -1 collo
    • guida locale parlante italiano per tutta la durata del viaggio
    • tour in autopullman come da programma
    • sistemazione negli alberghi indicati o similari di pari categoria, in camere standard con servizi privati, per 10 notti
    • 10 colazioni, 6 pranzi e 4 cene
    • visite ed ingressi come da programma
    • tasse e percentuali di servizio

    Le quote non comprendono

    • tasse aeroportuali
    • assicurazione annullamento, medico e bagaglio
    • spese apertura pratica
    • trasferimento a Tbilisi dall’aeroporto alla sistemazione
    • facchinaggio
    • pasti non compresi, bevande, mance ed extra in genere
    • supplementi, visite ed escursioni facoltative
    • tutto quanto non espressamente indicato in programma o alla “voce” le quote comprendono'

      Da pagare in loco:
    • gita in barca sul lago di Sevan (mezz’ora) supplemento, (minimo 8 partecipanti) € 8,00 circa
    • coro tradizionale (canti religiosi) nel suggestivo monastero circa di Gheghardavanq supplemento, (minimo 8 partecipanti) € 17,00
    • Visita della distilleria di Ararat con degustazione € 10,00 circa supplemento
  • ARMENIA
    Passaporto
    : necessario e con una validità residua di almeno sei mesi.
    Si consiglia di rivolgersi, prima di effettuare il viaggio, all’Ambasciata della Repubblica di Armenia in Italia (http://italy.mfa.am/it/) o al proprio agente di viaggio.
    Visto di ingresso: dal 10 gennaio 2013 i cittadini dell’UE e dei Paesi non UE aderenti all’area Schengen (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) possono entrare in territorio armeno senza visto per un periodo massimo di 180 giorni nell’arco di dodici mesi. Per le altre tipologie di ingresso, si raccomanda di rivolgersi alle competenti Rappresentanze Diplomatiche-Consolari.

    GEORGIA
    Passaporto: con validità di almeno sei mesi successivi alla data di ingresso in Georgia.
    Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio agente di viaggio.
    Visto di ingresso: Dal 5 giugno 2014, i cittadini italiani possono entrare in Georgia senza l'obbligo di visto per il periodo di un anno.
    Si consiglia in ogni caso di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata della Georgia a Roma (Corso Vittorio Emanuele II, 21-II piano. Tel. 06/69925809), anche per altre informazioni relative all'ingresso e alla permanenza in Georgia.

    COME VESTIRE E COSA PORTARE CON SE’:
     -  Sciarpe/foulard per le signore per entrare nelle chiese ortodosse
     -  In alcuni casi le signore devono indossare la gonna per entrare in chiesa, che può essere fornita all’ingresso.
     -  Non si può entrare in chiesa con i pantaloncini corti
     - Durante il periodo caldo (Giugno, Luglio, Agosto, Settembre) è consigliato portare con sé la protezione contro il sole: creme, cappello, ombrello parasole, ecc.
     -  Per alcune visite sono consigliate scarpe da passeggiata/trekking.


LE VIE DEL NORD S.r.l.
Sede Legale: Via Giovanni Lanza, 22/24 – 61122 PESARO
Centralino e booking: tel. +39 0141 904927 – cell. +39 339 1873699 – info@leviedelnord.com

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.