+39 0141 904927

+39 339 1873699

GRAN TOUR D'ISLANDA, FLY&DRIVE

Viaggio individuale
Destinazione: Islanda Durata: 15 giorni Prezzo da: 3.235 €
Prima partenza: Martedì, 01 Maggio 2018 Ultima partenza: Domenica, 30 Settembre 2018 Stagione: ESTATE 2018
  • Un tour con auto a noleggio con tutte le sistemazioni prenotate, per un’indimenticabile avventura in Islanda alla scoperta dell’isola in 15 giorni.

     

  • Partenze tutti i giorni (dal 1/5 al 30/09/2018)

  • Giorno 1: Italia/Keflavik/Reykjavik

    Partenza con voli di linea per Keflavik. All’arrivo presa del’auto a noleggio in aeroporto e trasferimento libero la prima sistemazione. Pernottamento.

    Giorno 2: Reykjavik/Borgarfjörður/penisola di Snaefellsnes (380 km)

    Prima colazione in albergo.
    Partenza verso lo spettacolare fiordo delle balene e le verdi vallate del Borgarfjordur. Lungo la strada avrete la possibilità di trovare diversi i tipi di vulcani e crateri, mentre l’energia geotermale si presenta in numerosi differenti aspetti, dalle fresche sorgenti di acqua minerale alla più potente sorgente geotermica d’Europa, la Deildartunguhver (180 l/sec. 97°C).
    Proseguimento per la bellissima natura della penisola di Snaefellsnes. Le tracce del vulcanesimo sono evidenti soprattutto in questa penisola, sulla quale troneggia la cima innevata del bellissimo e mitico ghiacciaio-vulcano di Snæfellsjökull. L’intera zona è stata dichiarata Parco Nazionale, e gli abitanti vivono essenzialmente di ciò che offre la regione e di agriturismo. Percorrendo la penisola di Snaefellsnes si raggiungerà il grazioso villaggio di Stykkisholmur.
    Le forze che da sempre plasmano e disegnano il paesaggio sono quelle perenni del vulcanesimo, dei fiumi torrenziali e dei ghiacciai che in numerose occasioni si sono riversati a valle fino alle rive del mare. Sistemazione nell’area e pernottamento.

    Giorno 3: penisola di Snaefellsnes

    Prima colazione.
    Giornata da dedicata all’esplorazione delle meraviglie naturali della penisola.
    Pernottamento nell’area.

    Giorno 4: penisola di Snaefellsnes/fiordi occidentali (140 km – tratta in traghetto di 3 ore)

    Prima colazione.
    Partenza per il fiordo di Breiðafjörður con le sue innumerevoli isole e scogli e gli stessi fiordi occidentali, che un tempo erano un altopiano pianeggiante, mentre ora sono dominati da fiordi e profonde vallate scavate ancora oggi da bianchi torrenti glaciali. Ma non è solamente il paesaggio che attrae il visitatore in questa regione. La flora e la fauna, quest’ultima costituita principalmente da miriadi di uccelli marini, dominano i nostri sensi. Il Breiðafjörður si può considerare il paradiso degli amanti del bird-watching, che possono addirittura sperare di avvistare l’aquila dalla testa bianca, la regina dei volatili islandesi. Viaggio in traghetto fino a Brjánslaekur (durata 3 ore) nella regione dei fiordi occidentali. Questa è una zona remota dell’Islanda, dove ripide montagne
    e profondi fiordi sono predominanti. E’ suggerita una sosta a Látrabjarg, una scogliera dove potrete ammirare diverse specie di uccelli. Potrete inoltre visitare il museo folcloristico di Hnjótur. Proseguimento lungo la costa che alterna spiagge sabbiose a impressionati scogliere e fiordi, fino a Patreksfjörður. Sistemazione e pernottamento nell’area.

    Giorno 5: fiordi occidentali/Isafjordur (200 km)

    Prima colazione.
    Proseguimento verso nord, lungo i fiordi occidentali, una delle regioni più remote dell'Islanda. Il
    paesaggio è mozzafiato, si attraversano montagne e brughiere guidando lungo fiordi impressionanti e ripide scogliere. Sosta a Dynjandi, una bella cascata che si trova nel braccio settentrionale del fiordo Arnarfjörður. Nelle vicinanze si trova Hrafnseyri, luogo di nascita di Jón Sigurðsson che fu il leader dell'indipendenza islandese nel 19 ° secolo. Qui si può anche visitare un piccolo museo e una cappella. Continuazione verso nord fino a raggiungere il villaggio di Flateyri e successivamente l’Isafjordur. Sistemazione e pernottamento nell’area.

    Giorno 6: Isafjordur/Hrútafjörður (350 km)

    Prima colazione.
    Dall’area dell’Isafjordur partenza lungo le piccole località lungo il fiordo Ísafjarðardjúp, passando davanti anche all’isola di Vigur. Proseguimento per Steingrímsfjarðarheiði raggiungendo così la regione nord-occidentale dell’Islanda. Arrivo nel villaggio di Hólmavík dove è possibile visitare un interessante museo dedicato alla magia antica islandese. Proseguire lungo il fiordo Hrútafjörður.
    Sistemazione e pernottamento nell’area.

    Giorno 7: Hrútafjörður/Akureyri (230 km)

    Prima colazione.
    Raggiungimento della Ring Road (n.1) si attraversano alcuni centri importanti, con paesaggi caratteristici. Potrete visitare il museo regionale di Glaumbaer, con le classiche abitazioni ricoperte di torba e la chiesa di Viðimýri, di notevole interesse architettonico . Le ricchezze naturali e la fertilità del suolo fecero di questa regione la più popolata del paese nell’antichità, con località che sono fanno sempre parte della memoria storica degli Islandesi. Proseguimento per le regioni di Húnavatn e Skagafjörður. Molte delle antiche Saghe islandesi hanno avuto come sfondo queste aree, sulle cui spiagge pullulano le foche di facile approccio. Il cavallo in Islanda è da sempre il migliore amico dell’uomo, e i migliori esemplari di questa particolare razza provengono dallo Skagafjörður. Arrivo a Akureyri. Sistemazione e pernottamento.

    Giorno 8: Akureyri/lago Myvatan (120 km)

    Prima colazione.
    Prima colazione.
    Il capoluogo della regione del nord è il centro culturale di Akureyri, sede di scuole e università, situato sul fiordo di Eyjafjörður. In città per tutta l’estate vi è una grande offerta di eventi artistici e culturali, accompagnati da ogni tipo e varietà di intrattenimento. E’ consigliata una visita del centro storico, della chiesa e del giardino botanico.
    Partenza Goðafoss, questa cascata sebbene affronti un dislivello modesto, si rende spettacolare per il volume d’acqua e la sua particolare forma ad anfiteatro. Raggiungimento del lago Myvatan, che offre una vasta serie di fenomeni vulcanici e geotermali, oltre che una varietà di fauna (in particolare uccelli) e numerosi sentieri per escursioni. Potrete una passeggiata nei pressi delle misteriose formazioni laviche di Dimmuborgir e ammirare gli pseudo crateri al Skútustaðir. Visita alle pozze di fango bollente e vapore di Námskard, e alla zona in cui Krafla, formata da una serie di eruzioni vulcaniche avvenute tra il 1975 e il 1984. Sistemazione e pernottamento nell’area lago Myvatan/ Húsavík.

    Giorno 9: lago Myvatan/Husavik/Dettifoss/Egilsstadir (320 km)

    Prima colazione.
    Partenza per il villaggio di pescatori di Husavik e proseguimento lungo la costa della penisola Tjörnes, se le condizioni meteorologiche sono buone, è consigliata una sosta all'estremità della penisola per godere della vista e scorgere numerosi uccelli marini.
    Continuazione per il canyon di Ásbyrgi. Questa gola a forma di ferro di cavallo con le sue imponenti pareti di roccia e l’abbondante vegetazione, è il luogo ideale per fare una passeggiata o fare un picnic. Scendendo verso sud si raggiungerà l’impressionante cascata di Dettifoss, una delle maggiori in Europa, con un salto di oltre 40m. Proseguimento attraverso il paesaggio lunare degli altipiani Möðrudalur fino a raggiunge la fertile valle del Herad dove il villaggio di Egilsstadir.
    Egilsstaðir è il maggiore centro di comunicazioni e servizi della provincia dell’Est, con centri di accoglienza per visitatori. Nella regione dell’Est si trovano molti porti e attracchi naturali, nei quali alla fine del 19° secolo si formarono centri abitati di una certa importanza, ancora oggi molto attivi. Si tratta di villaggi di pescatori che affascinano il turista immergendolo dolcemente nel loro passato. In questa zona si trovano musei naturalistici, esposizioni di arte popolare, feste paesane, artisti e persone di ogni tipo. Il fiore all’occhiello della regione sono però le collezioni di minerali e i branchi di renne, che qui hanno il loro habitat naturale.
    Sistemazione e pernottamento nell’area di Egilsstaðir.

    Giorno 10: Egilsstaðir/fiordi orientali/Höfn (270 km)

    Prima colazione.
    Giornata da dedicare alla visita della regione dei fiordi orientali. Partenza lungo la Ring Road (n ° 1) fino al fiordo Reyðarfjörður; nel villaggio è presente un piccolo museo di storia sulla seconda guerra mondiale. Da qui proseguimento attraverso la galleria di Fáskrúðsfjörður o prendendo la strada più panoramica lungo la costa. A Stöðvarfjörður vi è un luogo interessante da visitare; una collezione di minerali di Petra, collezione privata che comprende la maggior parte dei minerali islandesi. Continuazione e possibilità di sosta nel villaggio di Djúpivogur, situato in un luogo incantevole, prima di proseguire lungo i fiordi verso sud-est raggiungendo la regione di Höfn. Sistemazione e pernottamento nell’area.

    Giorno 11: Höfn/Vík (320 km)

    Prima colazione.
    Viaggiando lungo pittoreschi panorami, lungo fiordi scoscesi e piccoli villaggi di pescatori, raggiungerete il Vatnajökull, il più esteso ghiacciaio d’Europa, ai piedi del quale venne fondato il primo Parco Nazionale islandese (1967). Con i suoi 8.300 chilometri quadrati di superficie e con uno spessore che a tratti raggiunge il chilometro, il Vatnajokull è per dimensioni la terza calotta glaciale al mondo, dopo quelle dell'Antartide e della Groenlandia.
    Con un’estensione di circa 160.000 il Parco Nazionale di Skaftafell rappresenta il contrasto tipico dell'Islanda, fra l'imponenza dei ghiacciai e la morfologia vulcanica. La laguna di Jokulsarlon si trova stretta tra il fronte del Breiðamerkurjokull e il mare. Si tratta di una laguna di profonde acque gelide in cui galleggiano numerosi iceberg dai riflessi azzurri, alcuni dei quali striati da nera sabbia lavica; le alte grida di gabbiani, sterne e procellarie, rendono l’atmosfera, se possibile, ancora più suggestiva. Da Skaftafell attraversando l'immensa pianura di sabbia nera di Skeidararsandur, il villaggio di Kirkjubaejarklaustur, il campo di lava Eldhraun e la pianura Myrdalssandur si giunge nell'area Vík. Sistemazione e pernottamento nell’area di Vik/ Kirkjubaejarklaustur.

    Giorno 12: Vik/Geysir/costa Sud/Selfoss (120 km)

    Prima colazione.
    Partenza per la spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara. Da qui possibilit di proseguire verso Dyrholaey, una scogliera di 120 metri di altezza, habitat di numerose specie di uccelli, e dalla quale si può ammirare un panorama unico sulla costa meridionale dell'Islanda. Dyrholaey è anche una delle più grandi colonie di pulcinelle di Islanda nel periodo estivo.
    Proseguendo lungo la costa meridionale verso le spettacolari cascate di Skogafoss e Seljalandsfoss. Il vicino paese di Skogar ospita un interessante museo etnografico e permette di osservare le tipiche case dai tetti ricoperti d'erba nel contesto di un antico insediamento agricolo.
    Arrivo nell’area di Selfoss. Sistemazione e pernottamento.

    Giorno 13: Selfoss/”Circolo d’Oro”/Reykjavik

    Prima colazione.
    Proseguimento dell’itinerario. In questa regione dirompenti fiumi glaciali danno origine a stupende cascate, in particolare quella di Gullfoss, soprannominata la “regina di tutte le cascate islandesi” per la teatralità, la bellezza e i giochi di luce del suo doppio salto. Le acque del fiume Hvita, infatti, dopo aver compiuto un doppio salto si gettano in una stretta e profonda gola che squarcia l’altipiano. A pochi minuti di macchina da Gullfoss si trova la famosa sorgente termale “Grande Geysir”, dalla quale hanno preso il nome le sorgenti termali di tutto il mondo. In quest’area si possono ammirare il sorprendente getto del geyser “Strokkur”, in grado di soffiare in aria colonne d’acqua di oltre 30 mt. a brevi intervalli di pochi minuti.
    Da non perdere una sosta a Thingvellir, che è senza dubbio la località storica più famosa dell’intera isola, luogo sacro del paese, dove gli antichi abitanti organizzarono il primo parlamento al mondo nel 930 d.C., tradizione che si mantenne in vita per quasi nove secoli. Nel 2004 l’intera zona è stata inserita nell’elenco dei Monumenti Storici dell’UNESCO. In nessun altro luogo del pianeta si può ammirare così distintamente la faglia tettonica che separa le placche europea e nord-americana.
    Rientro a Reykjavik e sistemazione in albergo. Pernottamento.

    Giorno 14: Reykjavik

    Prima colazione e pernottamento in albergo.
    Giornata libera a disposizione. Fate un giro della città e godetevi qualche ora di relax presso la celebre Blue Lagoon.

    Giorno 15: Reykjavik/Keflavik/Italia

    Prima colazione in albergo.
    Trasferimento libero presso l’aeroporto di Keflavik, rilascio dell’auto a noleggio e partenza con volo di linea per l’Italia.

  • QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE (IS002)
    Con voli SAS da Milano

    Periodicità: 01/05-14/06; 22/08-30/09    
    Minimo due persone viaggianti insieme In doppia In singola
    AUTO cat. A2 (tipo Suzuky Swift 4WD) 3.235,00 Su richiesta
    AUTO cat. E (tipo Skoda Octavia 4WD) 3.445,00 Su richiesta
    AUTO cat. F (tipo Toyota Rav4 4WD) 3.655,00 Su richiesta
    Minimo quattro persone viaggianti insieme    
    AUTO cat. A2 (tipo Suzuky Swift 4WD) --- Su richiesta
    AUTO cat. E (tipo Skoda Octavia 4WD) 3.125,00 Su richiesta
    AUTO cat. F (tipo Toyota Rav4 4WD) 3.230,00 Su richiesta
    Periodicità: 15/06-21/08    
    Minimo due persone viaggianti insieme    
    AUTO cat. A2 (tipo Suzuky Swift 4WD) 3.500,00 Su richiesta
    AUTO cat. E (tipo Skoda Octavia 4WD) 3.795,00 Su richiesta
    AUTO cat. F (tipo Toyota Rav4 4WD) 4.140,00 Su richiesta
    Minimo quattro persone viaggianti insieme    
    AUTO cat. A2 (tipo Suzuky Swift 4WD) -- Su richiesta
    AUTO cat. E (tipo Skoda Octavia 4WD) 3.300,00 Su richiesta
    AUTO cat. F (tipo Toyota Rav4 4WD) 3.475,00 Su richiesta
    Spese apertura pratica: € 45,00 per persona/adulti - € 20,00 per persona/bambini
    Assistenza e spese mediche in viaggio, bagaglio, annullamento viaggio: da € 87,50
    Tasse aeroportuali (soggette a riconferma): da Milano Malpensa a partire da € 235,00, con voli via Europa
    Altre città di partenza e compagnie aeree: su richiesta

    Le quote comprendono

    • voli dall'Italia, in classe turistica
    • franchigia bagaglio kg 20
    • noleggio auto per 14 giorni incluso chilometraggio illimitato, CDW, TP, tasse locali, GPS e due guidatori
    • autorizzati, con ritiro e riconsegna dell’auto all’aeroporto di Keflavik
    • sistemazione in hotel 2-3*, fattorie e guesthouse, camere con servizi privati per 14 notti, come da programma
    • trattamento di pernottamento e prima colazione per 14 notti
    • traghetto da Stykkisholmur ai fiordi occidentali (4° giorno, incluso passaggio ponte passeri e trasporto auto al seguito)
    • carta stradale
    • tasse e percentuali di servizio

    Le quote non comprendono

    • tasse aeroportuali
    • spese apertura pratica
    • assistenza e spese mediche in viaggio, bagaglio, annullamento viaggio
    • facchinaggio in aeroporto e in hotel
    • per il noleggio auto: carburante, eventuali pedaggi o parcheggi, assicurazioni opzionali o integrative, AIRPORT
    • SERVICE FEE pari a ISK 4800 (da pagarsi in loco) ecc.
    • pasti non compresi, bevande, mance ed extra in genere
    • supplementi, visite ed escursioni facoltative
    • tutto quanto non espressamente indicato in programma o alla voce 'le quote comprendono'


LE VIE DEL NORD® S.r.l.
Sede Legale: Via Giovanni Lanza, 22/24 – 61122 PESARO
Centralino e booking: tel. +39 0141 904927 – cell. +39 339 1873699 – info@leviedelnord.com

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.